Come Trovare Nuovi Clienti con un Blog: La Guida Dettagliata

come trovare nuovi clienti con un blog

Se in questi periodi i tuoi clienti scarseggiano ed hai difficoltà a trovarne dei nuovi, molto probabilmente il tuo modo di vendere è sbagliato o troppo vecchio.
In questo articolo voglio mostrarti come trovare nuovi clienti con un blog, perchè lo so, trovare nuovi clienti è difficile.

È il metodo più semplice e più veloce che tu possa mai applicare. Se invece, non vuoi darti all'online, non ho buoni suggerimenti per te.

In questo articolo parlerò di come utilizzare il tuo blog per attirare i clienti e dirigerli verso l'acquisto dei tuoi prodotti o servizi, di qualunque tipo e di qualunque prezzo.

Se non hai un blog, ti consiglio di aprirne subito uno perché i metodi pubblicitari tradizionali come volantini, biglietti da visita e gadget non indirizzano i clienti verso la tua attività e rischi seriamente di spendere denaro inutilmente.

La prima domanda alla quale risponderò è: "perché un'attività commerciale deve avere un blog?"

Perché i blog possono informare i clienti e condurli all'acquisto dei tuoi prodotti.

Se non apri un blog, nessuno sa chi sei o cosa fai. La tua azienda potrebbe essere la migliore del mondo, ma il tuo nome sarà conosciuto solamente per pochi km senza uno spazio online.

Per aggiungere, un blog può rafforzare il tuo brand (vedi l'articolo Come Costruire il Tuo Brand di Successo e ti permetterà di trasmettere fiducia ai tuoi clienti. Le persone inizieranno a considerarti come un'autorità nel tuo campo, un vero esperto, e di conseguenza ti sarà più facile vendere.

Se hai dolori, è difficile non prendere delle medicine se te l'ha detto il medico (che sarebbe l'esperto).

Ritornando a noi...

"Come faccio a trovare nuovi clienti e vendere di più?"

1. Scrivi contenuti dettagliati per i tuoi clienti

Anche se non è il tuo forte, scrivere contenuti di alta qualità per i tuoi clienti è la chiave del successo.

Il tuo obiettivo è quello di convertire un visitatore del tuo blog in un cliente. Il punto è che devi dare una motivazione ai visitatori a rimanere sul tuo blog.

Scrivi articoli gratuitamente e distribuisci buoni consigli. Essendo un progetto a lungo termine, a primo impatto ti sembrerà di fare tanti sforzi per nulla.
Inizialmente non entrerà niente nelle tue tasche, ma verrai ripagato successivamente dai tuoi visitatori.

Secondo RocketPost, le aziende che hanno un blog e che scrivono articoli ricevono il 55% di traffico web in più rispetto a chi ha un sito statico (come i siti vetrina).

Inoltre, pubblicare contenuti sul tuo blog è ottimo per fare SEO, come dimostrato da NewsCred.

Se il tuo pubblico di riferimento (o nicchia) ha un problema, scrivi un articolo e spiega come risolverlo.
Il tuo articolo deve essere ben approfondito e scritto in un linguaggio comprensibile da tutti. Evita di usare paroloni perché non tutte le persone hanno ricevuto lo stesso grado di istruzione.

La cosa importante è che tu non sia superficiale. In rete c'è pieno di articoli generalisti, scritti molto bene, ma raramente indicano cosa fare di preciso.
È molto più facile trovare articoli generalisti che indicano strade da seguire, senza approfondimenti. Se la concorrenza scrive articoli di questo tipo, sfrutta questa opportunità.

Distinguiti dalla massa ed automaticamente i clienti abbandoneranno i competitor per te.

Se vuoi scrivere articoli di alta qualità, aiutati con immagini, statistiche, grafici, tutto quello che occorre. Le persone sono stanche degli articoli superficiali che "accennano" solamente, ma apprezzano chi li accompagna per mano e li segue passo dopo passo.

Scrivendo contenuti dettagliati e di valore, stabilirai fiducia, e le persone inizieranno a reputarti più idoneo a risolvere i propri bisogni.
A maggior ragione, i clienti saranno più propensi ad acquistare i tuoi prodotti o servizi.

La vera difficoltà è trovare gli argomenti da scrivere sul tuo blog. Non tutti gli argomenti sono ricercati dalla tua nicchia di persone, così come i bisogni di ognuno cambiano da persona a persona.

"Come faccio a sapere quali sono i problemi dei miei clienti?"

La prima cosa che devi fare è impersonarti nel tuo cliente. Dimenticati di possedere un'attività, fai finta di essere un cliente alla ricerca di un metodo per risolvere il suo problema.

Se sei poco creativo (come il sottoscritto), affidati a Google. Potresti fare una breve ricerca su Google e vedere cosa scrive la concorrenza.

Ad esempio, supponiamo che tu abbia un negozio di articoli da regalo e vuoi sapere cosa scrive la concorrenza su "Idee Regalo per San Valentino".

ricerca su google

Di solito, i primi 3 link (non sponsorizzati) hanno sempre contenuti di valore da mostrare. Il primo link dovrebbe avere un contenuto di alto valore per trovarsi in prima posizione su Google.

Consulteremo il primo link per praticità, ma tu puoi benissimo consultare anche il secondo link, il terzo e così via. Ti consiglio di non andare oltre il 5 link. Concentrati solamente su quel che fanno i competitor più importanti.

sito esempio

Il link in questione è molto utile per chi non sa cosa regalare al proprio partner, contiene molti spunti pratici ed idee regalo, ma ha alcune pecche.
Parla molto bene delle possibili idee regalo, le elenca e scrive una breve didascalia ma, appunto, è troppo breve.

Gli articoli strutturati ad elenco come questo (spesso intitolati "X idee regalo per San Valentino") non sono molto approfonditi.
Mostrano possibili idee e suggerimenti, ma spiegano molto poco.

Basandoti su questo, potresti scrivere sul tuo blog un articolo che spiega passo passo dove trovare peluche a basso prezzo, gioielli in argento e oro da regalare al/alla compagno/a, descrivere i migliori luoghi per trascorrere San Valentino.

Se hai altre idee, crea un articolo migliore di questo esaminato, magari più corto e con meno idee, ma ben approfondito.

Inoltre, dagli articoli strutturati ad elenco, potresti ricavare idee utili per i tuoi prossimi articoli, come nell'esempio qui in basso.

Non dimenticarti di guardare i commenti di ogni articolo. Alcune persone richiedono qualcosa in particolare, come più informazioni, prezzi, procedure, risorse consigliate ecc.

Questo è oro!

Come lui, potrebbero esserci anche tanti altri che richiedono la stessa cosa e che potresti soddisfarli scrivendo un articolo su quell'argomento.
Ho detto "Potresti", perché c'è un ma: non sai se quella richiesta è comune o un caso raro.

Non puoi scrivere un articolo dettagliato per 3-4 persone, non conviene in termini di tempo e riceveresti poco traffico.
È come scrivere un'enciclopedia in italiano e farla leggere agli eschimesi. A qualcuno servirà, ma non a tutti.

Se vuoi aiutare quelle poche persone, rispondi al commento. Se vuoi, puoi anche inserire un link che rimanda al tuo blog (nel caso tu risponda ad un commento fatto su un blog concorrente).

Ma torniamo al dunque.

La situazione è la seguente: non hai abbastanza dati per sapere se è un caso isolato o una richiesta comune.

A questo punto, usa lo Strumento di Pianificazione delle Parole Chiave di Google.
Ti permetterà di verificare quante persone cercano su Google una determinata parola.

Crea un account (se non ne hai già uno) e vai su "Strumenti" > "Strumento di pianificazione delle parole chiave"

Inserisci i termini di ricerca da controllare, e clicca su "Trova idee".

google adwords

Per rimanare in tema, verifichiamo quante persone cercano su Google "gioielli in oro per san valentino".

In questo caso, i dati sono insufficienti.

La maggior parte delle volte sta ad indicare che l'argomento è poco ricercato su Google. A tal punto, non vale la pena di scrivere un articolo ben dettagliato su di esso.

Inoltre, potresti usare lo strumento di pianificazione delle parole chiave come suggeritore, come l'esempio qui in basso.

idee keyword google adwords

Creare contenuti di alta qualità mette a dura prova anche i più esperti. Non scoraggiarti mai e mostra sempre il tuo lato migliore ai visitatori.

2. Crea una Newsletter sul Tuo Blog

Creare contenuti di alta qualità è utile per intrattenere i visitatori sul tuo blog e per attirare nuove persone, ma se vuoi convertire i visitatori in clienti a tutti gli effetti, hai bisogno di una newsletter.

Una newsletter è una lista di email di persone interessate al tuo blog.

Ma perché una newsletter?

Perchè è più facile vendere i tuoi prodotti (o servizi) alle persone che già ti conoscono e che sono interessate a te.

In linea generale, una newsletter è utile sul tuo blog per inviare proposte commerciali e per allacciare i primi contatti tra te e dei probabili clienti.
Inutile dire che più sono gli iscritti alla tua newsletter, più avrai possibilità che i visitatori del tuo blog si trasformino in clienti presso la tua attività.

Quindi, ecco una guida per aumentare gli iscritti della tua newsletter.


  • Step 1: Offri Contenuti Gratuiti

    Non aspettarti che le persone si iscrivano alla newsletter per magia. Forse qualcuno lo farà, ma se vuoi aumentare il numero degli iscritti, devi fornire un motivo valido per farlo.

    La maggior parte dei blog offrono un eBook gratuito, ma potresti anche inviare immagini, video o software.
    Puoi anche limitarti a scrivere "Riceverai contenuti inediti che non troverai da nessun'altra parte", senza nessun contenuto in regalo, ma le iscrizioni saranno molto minori.

    Se vuoi offrire qualcosa di gratuito, come un eBook, un video o una presentazione, presta attenzione alla lunghezza. Non tutte le persone hanno il tempo di leggere per intero i tuoi materiali.

    Cerca di approfondire pochi argomenti, oppure, crea contenuti molto specifici.

    Non essere generalista nemmeno quando offri materiali gratuiti. Non dimenticarti che i visitatori hanno la facoltà di disiscriversi dalla tua lista email, o peggio ancora, ignorarla e considerarti uno spammer.

    Invia sempre contenuti di alta qualità.

    Prendi ad esempio il mio blog.
    Ho creato una pagina dedicata per la raccolta delle email (landing page). Per tutti coloro che lasciano l'email, offro un eBook gratuito di 26 pagine che spiega come avviare un business online partendo da zero.

    Se ti interessa, clicca qui » "I Fondamentali del Web Marketing" «

    il manuale del imprenditore


  • Step 2: Usa un Plugin o Tools esterni per creare il tuo Form di Iscrizione

    Per creare la tua lista email, hai bisogno di un form di iscrizione alla newsletter, un punto di accesso dove i visitatori possono inserire l'email.

    form iscrizione newsletter

    La strada più comoda è affidarsi a servizi esterni, come Leadpages, HelloBar, ActiveCampaign e atri simili.

    Questi servizi sono a pagamento, ma alcuni di essi offrono una prova gratuita per 30 giorni.

    Personalmente, mi trovo molto bene con la versione free di HelloBar.
    È molto facile ed intuitivo, puoi registrarti usando un'email o il tuo account Google. Uso un pop-up di HelloBar per generare Mi Piace sulla pagina Facebook di EnergImpresa.

    hello bar

    Se vuoi, puoi usare HelloBar per raccogliere le email. Registrati su HelloBar ed inserisci lo script nella sezione head del tuo sito.

    Una volta finito, crea il tuo form di iscrizione. Ecco a te una piccola guida.

    hello bar tutorial mailing list

    Suggerimento: Nella scheda Colori, fa' in modo che i colori del tuo form non siano dissonanti. Usa i colori del tuo blog, altrimenti il tuo form potrebbe non invogliare i visitatori ad inserire l'email. Se desideri un maggiore numero di iscrizioni, evita di usare altri colori!

    Una volta creato il tuo form, esso apparirà sulla pagina principale di HelloBar (e sul tuo sito ovviamente).

    In alternativa, se utilizzi un CMS (come Wordpress, Joomla, Drupal ecc.), usa i plugin.

    Ogni piattaforma CMS ha almeno 1 plugin per la gestione delle newsletter. Ad esempio, su questo blog ho usato il modulo Simplenews, disponibile per la piattaforma Drupal.

    Per esperienza personale, è molto più semplice e veloce affidarsi a servizi a pagamento esterni.

    La differenza tra questi e i plugin è che necessitano di poche attenzioni e sono alla portata di tutti.
    Se invece vuoi smanettare (e imparare qualcosa in più sui CMS), utilizza i plugin. Devo avvertirti però che sarà molto difficile se non sei un esperto.


  • Step 3: Posiziona i Form di Iscrizione in più Zone

    Sembra ovvio che più form hai, maggiore è la possibilità di raccogliere le email.

    In realtà, non è così.

    Ogni volta che sul tuo sito aggiungi un nuovo form di iscrizione, rischi di sembrare troppo invadente e troppo egoista. Quel che penserà la gente sarà "Questo vuol fregarmi l'email".
    Inoltre, i pop up e i banner, se usati male, possono infastidire i lettori.

    Allora, quanti form devi inserire sul tuo blog?

    Non c'è una risposta. Potresti inserire inserire 1 pop up o anche 10, ma non c'è un numero preciso.

    La risposta è "Posiziona tanti form quanti ne servono".

    Personalmente, sono molto infastidito dai banner troppo invadenti e dai pop up ripetitivi. Certo, anche altri bloggers vogliono creare una lista di email, ma inserire 3-4 pop up è a dir poco irritante.

    Qualche blogger, per raccogliere email nel minor tempo possibile, non permette di visualizzare i suoi contenuti (come i video) se non inserisci la tua email o un +1 su Google+.

    Può infastidire, ma è molto efficace. In effetti, questa è una tattica aggressiva.

    Ritornando al tuo blog, i migliori posti per posizionare i tuoi form sono nelle barre laterali, nel footer e in alto.

    Secondo Social Triggers, il miglior posto per raccgliere le email per la tua newsletter è il Feature Box.

    Il Feature Box è un form che si trova sulle homepage dei blog. La grandezza varia a seconda dei casi e secondo i gusti personali.
    L'importante è che abbia un form di iscrizione ed elenchi alcuni motivi validi per inserire l'email.

    Non tutti i blog lo hanno, ma è ottimo se vuoi raccogliere una grande quantità di email.

    Infatti, DIYthemes, ha incrementato le iscrizioni alla newsletter del 51.7% da quando ha inziato ad usare un Feature Box.

    È fantastico.

    Se non sai cos'è un Feature Box o non riesi a ricordarlo, eccoti un esempio preso dal sito di House of Rose.

    E qui un esempio tutto italiano del blogger Dario Vignali.

    La differenza tra un Feature Box e un form posizionato in qualsiasi altra parte del blog è l'enorme differenza di email collezionate. Un Feature Box è in grado di raccogliere così tante email per un motivo molto semplice:

    è la prima cosa che i visitatori notano sul tuo blog.


  • Bonus: Scarica il I Fondamentali del Web Marketing e scopri come promuovere la tua attività usando un sito web e i social network! Clicca qui per scaricarlo.


    Valorizza gli Iscritti alla Tua Newsletter

    Okkay, hai una lista di contatti email. Molto bene. Hai fornito ottime ragioni per iscriversi alla tua newsletter.
    Si sono iscritti perché i tuoi contenuti erano coinvolgenti ed ora i tuoi iscritti ne vogliono di più.

    Questa fase si chiama Lead Nurturing.

    Tutto quel che devi fare è fornire contenuti utili e di "nutrire" i contatti email. Se si sono iscritti alla tua newsletter è perché il tuo blog vale, e grazie a ciò, puoi inviare contenuti di alto valore finché non acquisteranno da te.

    Solitamente, in questa fase, la maggior parte dei web marketers fallisce.

    Per evitare che i tuoi contatti si disiscrivano o che non si sentano abbastanza sicuri di te, leggi qui sotto cosa fare.

    Il primo passo da fare è scoprire esattamente cosa vogliono i tuoi iscritti.

    Se inizi a mandare contenuti senza sapere cosa vogliono, non farai mai centro. Forse una parte di essi desidera ricevere articoli su un problema specifico, altri invece, dei video tutorial per lavorare meglio in minor tempo.
    C'è anche chi aspetta qualche promozione ed è addirittura già pronto e/o convinto ad acquistare un tuo prodotto o servizio.

    Per farla breve, non sai cosa vogliono.

    Fare Lead Nurturing non solo significa avere più possibilità di vendere, ma anche capire le preferenze ed i gusti dei tuoi lettori. Potresti indagare sul perché i tuoi visitatori amano il tuo blog e sfruttare la cosa a tuo vantaggio.

    Se vuoi sapere cosa vogliono i tuoi iscritti, crea un sondaggio su Google Moduli.

    Google Moduli (o meglio, Google Forms) è un tool che ti permette di creare sondaggi, quiz e questionari.

    Se invii un sondaggio, hai la possibilità di scoprire cosa preferiscono i lettori e cosa vogliono che si parli sul tuo blog.

    Per iniziare, aggiungi un Nuovo Modulo. Dai un titolo come "Sondaggio Preferenze Iscritti alla Newsletter".

    Adesso, inserisci domande orientate ai gusti dei tuoi lettori. Cerca di essere il più specifico possibile ed evita il più possibile di porre domande superficiali.

    Clicca su "Aggiungi Elemento" se vuoi aggiungere altre domande.

    Usa sempre domande aperte e che contengano parole come "Perchè? Quando? Come? Dove? Chi? Quali?". In poche parole, cerca di evitare domande alle quali basta semplicemente rispondere "Sì" oppure "No".

    Inoltre, rendi il tuo questionario più "amichevole". Vai sulla scheda "Cambia Tema".

    Scegli il tema che ritieni più adatto per il tuo sondaggio. Una volta finito, click su "Invia Modulo".

    Il risultato finale sarà questo. Copia l'URL del tuo sondaggio ed invialo ai contatti della tua lista.

    Consiglio: Usa l'opzione "URL breve". URL troppo lunghi potrebbero far insospettire gli iscritti della tua lista.

    Aspetta 4 giorni prima di verificare i risultati. Se controlli il giorno dopo, qualcuno potrebbe ancora non aver risposto al tuo questionario. Meglio lasciare un lasso di tempo prima di verificare i risultati.

    Se hai molti iscritti alla newsletter, invia i questionari solamente ad un piccolo gruppo. A volte 1000 persone vanno bene, ma se vuoi velocizzare i tempi, inviali solamente a 100 o quel che ti pare.
    Il più delle volte, troppe risposte potrebbero mandarti in panico e non avresti il tempo di leggerle tutte.

    Se avrai fatto tutto per bene ed hai posto le domande giuste, ora sicuramente saprai cosa vogliono i tuoi lettori. Puoi usare queste informazioni per:

    • Inviare contenuti più specifici ad alcuni iscritti della tua newsletter. Così facendo, creerai dei "sottogruppi" di utenti interessati solamente ad alcuni tipi di contenuti;
    • Scrivere articoli sul Blog più specifici e più apprezzati dai tuoi lettori;
    • Suggerimenti per il tuo Blog (design, testi, immagini, altro);
    • Suggerimenti per la tua attività;
    • Inviare proposte commerciali speciali ai sottogruppi da te creati;
    • Altro contenuto di valore...



    A questo punto, dopo aver inviato contenuti di valore ai tuoi iscritti, puoi inviare offerte commerciali. Ricordati sempre che alle persone non piace esser venduto qualcosa, ma piace acquistare (se pronti a farlo).

    Molto dipenderà dalla tua abilità di gestione e da ciò che vendi. Se il prodotto è molto costoso ed impegnativo, potresti inviare anche più di 10 email prima di concludere.

    IN DEFINITIVA

    Abbiamo visto come trovare nuovi clienti con il tuo blog. Se vuoi avere successo, devi offrire valore ai tuoi clienti.
    Il marketing è una strada a doppio senso: più offri, più sarai ricompensato.

    Chiediti sempre "Cosa posso fare in più rispetto alla concorrenza per i miei clienti?" e segui sempre le opinioni del tuo pubblico, ascolta cosa vuole. Trova sempre nuovi metodi per migliorare, perché quel che hai appreso oggi potrebbe diventare obsoleto domani.

    E tu? Cosa hai fatto per trovare nuovi clienti? Scrivilo nei commenti qui sotto! ;)


    Send Mail, Get Buyer

    Antonio